Canapone

Canapone
Al centro della piazza principale della città si erge il monumento dedicato a Leopoldo di Lorena. Un gruppo marmoreo raffigurante Canapone, così chiamato dai grossetani per il colore dei capelli e della barba, nell’atto di sollevare la Maremma dalla malaria, quando all’arrivo dei primi caldi il morbo non lasciava scampo ed iniziava l’esodo dell’Estatatura dei cittadini e dei pubblici uffici verso i paesi più salubri e la città si svuotava fino all’autunno.