Il Buttero

Il Buttero

Testimonianza di questa impari lotta con la Natura è anche una figura da sempre legata allaMaremma: il buttero. In sella al suo cavallo, che rivela, nei tratti, la tipica rusticità dell’animalemaremmano, ilmandriano tutela la salute dei bovini semibradi che abbondano nella regione. E’ un personaggio profondamente legato alla storia della Maremma: un tempo essere buttero significava essere qualcuno nella scala delle gerarchie, essersi cioè distinti dalla folla di braccianti che, ogni estate, scendevano dalle montagne in cerca di lavoro.
Oggi rimane il ricordo di questa figura altera e rustica allo stesso tempo, nel lavoro di pochi instancabili uomini, che non è raro veder passeggiare con i loro cavalli nelle pinete o sulle spiagge dell’Uccellina. A conclusione di questa panoramica non possiamo tralasciare di dedicare qualche parola alle splendide spiagge che ne caratterizzano il litorale: daMarina, a Principina, all’Alberese, la costa è un lunghissimo tratto di spiaggia, per molti tratti incontaminata, caratterizzata da dune ricoperte di piante anche rare, come il giglio bianco. Particolarmente belle sono le spiagge di Principina. Fino alla foce dell’Ombrone e dell’Alberese, che conservano ancora intatto il fascino selvaggio e primitivo. Per i vari itinerari proposti nel Parco, si consiglia di rivolgersi al Centro visite.