Manciano, la "Spia della Maremma"

Manciano, la "Spia della Maremma"

Manciano sorge su una collina situata a metà strada tra mare e montagna, e con la sua rocca aldobrandesca che si erge sulla parte più alta del borgo, sembra quasi posta a guardia della Maremma. Ed è proprio questa posizione a donare al paese il suo privilegio, e ad averlo fatto fin dalla notte dei tempi. La posizione del borgo consente infatti una vista privilegiata sulla Maremma, con un panorama che spazia dal Monte Amiata al mare dell’Argentario. Nel punto più alto del paese si erge la rocca, attorno alla quale si sviluppa il centro storico, che si snoda intorno ad essa, assumendo una caratteristica forma a ventaglio. Il borgo è  un labirinto di vie, stradine in salita e discesa tutte da percorrere fino ad arrivare nella piccola Piazza Magenta: qui, la terrazzina sul meraviglioso panorama, il Castello ed il Museo di Preistoria e Protostoria rinnovato con percorsi multimediali, vi attendono per una giornata da ricordare.
Manciano è la patria di due insigni artisti: Pietro Aldi e Paride Pascucci, due pittori che sono stati il simbolo della cultura maremmana. Alcune importanti opere di questi due artisti sono visibili all’interno del castello, della Chiesa di San Leonardo e della SS. Annunziata.