Manciano

Manciano

Arroccato in cima a un colle e difeso da solidemura, Manciano, che un popolare proverbio definisce “Spia della Maremma”, domina un vasto territorio. “Finalmente, dopo la più ardita tra le Croste e i Pianacci, Manciano corona la cima di un poggio isolato. Case di travertino bruno, addossate le une alle altre o riunite da archi; un labirinto di stradicciole lastricate che salgono svolgendosi a spirale verso il Cassero, eretto a dominarle nel punto più elevato del poggio: tale è Manciano, grosso paese dedito al commercio, che deve il suo benessere alla fortunata posizione a mezza strada tra la montagna e ilmare, ed al prossimo bivio che gli incanala tutto il traffico delle valli dell’Albegna e del Fiora. L’aria è buona e stupenda è la veduta che da quest’altezza si gode sulle colline degradanti nel piano e sulle Isole dell’Arcipelago Toscano, fino all’azzurro indeciso della Sardegna lontana...”. Così, nel 1911, C.A. Nicolosi descriveva Manciano nel suo libro sulla montagna maremmana. E fu certamente questa particolare posizione di naturale belvedere, che fece di Manciano un osservatorio di grande importanza strategica.

Ultimi Articoli

Terme e Benessere
09/08/2017