La Rinascita della Maremma

La Rinascita della Maremma
Maremma, terra d'acqua: mare, laguna, fiumi, palude e golfi stupendi nonchè coltivazioni a perdita d'occhio dal colore variopinto solo in primavera, con i verdi che solo la maremma sa donare punteggiati di rosso, rosa, bianco e giallo che invece imperversa in estate con le sue tinte più variegate dai girasoli al grano. O mite terra che di fieno odori...declama la canzone della Maremma bonificata che prende identità dal Lago Prile antico e misterioso lago salato che ordinò alle acque di dividersi tra dolci e salate e così nacquero i primi insediamenti, i primi villaggi le prime civiltà che di questa terra. E seppero prenderne il buono, la fluidità delle sue acque infatti permise efficienti scambi e viaggi di perlustrazione dagli Etruschi ai Romani fino al Medioevo dove però spesso dal mare ci si doveva difendere perchè fin troppi ne avevano conosciuto la rdestinazione, vuoi per motivi politici che territoriali! E' un meraviglioso misto di storie e culture che sono ben rappresentate nei suoi Musei archeologici e d'arte, ma anche all'aria aperta di scavi archeologici come Roselle, o tramite villaggi arroccati su colline che ormai vedono il mare come su di una terrazza come Montepescali. Questa la Maremma che ci piace, ricca di segni e tracce del passato glorioso, immersa in una natura attuale che suscita rinascita a chiunque abbia la grazia di capitarci.