Semproniano e il suo territorio

Semproniano e il suo territorio
Semproniano è il più meridionale dei paesi dell'Amiata, la porta del vulcano per chi arriva da Saturnia.
Il borgo, stretto intorno ai pochi resti della Rocca Aldobrandesca, si lascia scoprire con una piacevole passeggiata lungo le ripide strade spesso coperte di gradini. Del severo castello come detto, restano pochi spezzoni di mura, cui si affianca la chiesa romanica della Santa Croce. Più in basso si trovano l'Oratorio di San Rocco e la Pieve dei Santi Vincenzo e Anastasio, che conserva varie tele del Seicento e un'interessante acquasantiera a forma di mano. 
Dal cuore del paese una strada scende sinuosa fino ad arrivare a un ponte sul fiume Albegna, su cui si affaccia un podere chiamato Fibbianello, ed e' proprio qui che si poteva ammirare il più grande ulivo dell'Amiata: un gigante millenario alto 22 metri e capace di dare otto quitali di olive a ogni raccolto. L'olivone, così denominato, è stato purtroppo distrutto in un incendio doloso nel 1998. Della sua bellissima chioma sono rimasti solo il tronco centrale svuotato che ne ricorda l'antica imponenza e le due branche principali annerite dal fuoco.
Parallela all'Albegna scorre la Fiora, il più noto dei corsi d'acqua del versante maremmano, con una valle più aspra e solenne. Ad ovest, invece, domina la valle della Rupe di Cellena, ai piedi della quale si trova l'omonimo paese.
Una stradina che offre un bel colpo d'occhio sul centro del paese, porta in breve al borgo di Rocchette di Fazio, un altro piccolo gioiello dell'Amiata maremmano.
Il borgo è arroccato su una rupe a strapiombo sulle valli del fiume Albegna e circondato da una natura incontaminata.  Con le sue vecchie case dominate da un mozzicone della Rocca Aldobrandesca e difese da un'imponente parete calcarea, Rocchette merita una visita attenta. Nell'abitato spiccano la Porta del Castello, il Palazzo Pretorio e l'Ospedale di San Bartolomeo, fondato nel 1330.
Nel territorio sono inoltre presenti chiese parrocchiali come Pieve Santa Lucia (Catabbio), Pieve Santi Vincenzo e Anastasio (Semproniano), Chiesa Santissima Annunziata (Cellena), Chiesa San Giuseppe (Petricci) e altre chiese minori.


Per ulteriori info sul territorio clicca qui