ARCHITETTURA RELIGIOSA DI ORBETELLO

DUOMO DI ORBETELLO

 

Dedicata a Santa Maria Assunta, la Cattedrale è la Chiesa principale di Orbetello, costruita forse sui resti di un tempio etrusco-romano e ristrutturato nel 1375 in stile gotico-toscano. La chiesa è preceduta da una breve scalinata che si affaccia su Piazza della Repubblica. La facciata si presenta in stile gotico, mentre all’interno sono conservate varie opere d’arte tra le quali spiccano alcuni affreschi quattrocenteschi e opere di epoca barocca. Particolarmente elaborato è l'altare a timpano spezzato con al centro in un riquadro a rilievo il busto di San Biagio. Ai lati dell'altare, due raffinati armadi a muro destinati a contenere le reliquie. Nel 1974 la Cattedrale subì due incendi, alla distanza (brevissima) di 7 mesi l'uno dall'altro, che causarono numerosi danni alla Cappella di San Biagio e alla Cappella del SS. Sacramento.
Si trattò probabilmente di due incendi dolosi, dato che il primo, sviluppatosi l'11 febbraio, è coinciso con l'anniversario della Conciliazione fra Stato e Chiesa.

 

 

ALTRE ARCHITETTURE RELIGIOSE
 

Chiesa della Madonna delle Grazie, edificata in epoca duecentesca, custodisce al suo interno alcuni pregevoli affreschi del Quattrocento;

Chiesa di San Francesco da Paola, di epoca spagnola, si caratterizza per la facciata cinquecentesca che rievoca molti elementi stilistici spagnoli;

Chiesa di San Giuseppe, con la caratteristica facciata in stile rinascimentale;

Chiesa di Sant’Antonio, sconsacrata;

Monastero di Sant’Angelo Rovinato, situato su una collina nell’entroterra di Orbetello, si presenta sotto forma di ruderi. L’edificio religioso sorse come monastero benedettino in epoca medievale, durante la quale doveva rivestire una grande importanza nella zona.